top of page

Catechesi pre-sacramentale

Il catechismo …... che vorrei ...!!!

 

E va bene, non dovremmo più parlare di catechismo, ma di Catechesi! 

La parola catechismo è molto riduttiva, ci ricorda quell’ora fatta di tante spiegazioni (quasi un’appendice della scuola…), spesso occupando il tempo a colorare cartelloni. …… ed era bello così, con tante attività e iniziative, anche se tanti ragazzi non vedevano l’ora di arrivare alla data fatidica della cresima per poi salutarci e … arrivederci al matrimonio!!!!!!

 

Oggi, la catechesi dovrebbe essere ben altro: oltre ad accogliere i bambini e i ragazzi, deve coinvolgere le loro famiglie (una volta si limitavano a delegare la parrocchia), deve interessare l’intera comunità parrocchiale, e poi …. seguire tutte le tappe della vita, non fermarsi solo a distribuire …..….sacramenti. Siamo tutti consapevoli che c’è bisogno di un necessario cambiamento, e non per il gusto di cambiare ma per il vivo desiderio che tutti abbiamo di fare meglio, per rispondere a nuove esigenze, per essere più credibili e veri.

 

Se ne parla ormai da decenni in tutta la Chiesa italiana, si fanno esperimenti e tentativi di ogni genere. Per cercare di non rifare tutto daccapo, partiamo da quello che già c’è, per dare segnali di miglioramento e di rinnovamento, senza negare i limiti, le fatiche e i problemi. Abbiamo tanti locali a disposizione e ampi spazi anche all’aperto, abbiamo un bel gruppo di catechisti affiatati e che si dedicano con tanto amore e generosità ai ragazzi. È proprio questo il motivo che ci ha indotto a far nostro il nuovo progetto catechistico dell’iniziazione cristiana offertoci dall’Ufficio Catechistico Diocesano. Un impegno accolto con gioia, ottimismo e speranza ma che per essere incarnato necessita di non poca fatica da parte di tutti noi. Una fatica che accogliamo volentieri perché sicuri che porterà frutti buoni per la vita dei ragazzi, delle famiglie e di tutta la comunità parrocchiale.

La rotta è segnata e indietro non si torna!

bottom of page